progetto:

CC.TT.I: Servizio di potenziamento e di supporto ai Consigli Territoriali per l’immigrazione

01/10/2019
30/06/2020

Linea di Finanziamento

Ministero dell'Interno

Azione promossa dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione
a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI)
IG: 79007701A9 –  CUP: F89D16000570007

Partners

Descrizione progetto:

Servizio di potenziamento e di supporto alla governance dei Consigli Territoriali per l’immigrazione (CC.TT.I)

 

In questi ultimi anni, soprattutto in conseguenza dell’emergenza degli arrivi di richiedenti protezione internazionale, le Prefetture si sono trovate a ricoprire un ruolo centrale, non limitandosi soltanto a gestire i percorsi di inserimento e di integrazione della popolazione legalmente residente, ma anche a governare l’accoglienza nel medio e lungo periodo.
L’efficienza delle risposte date nei diversi territori in merito alla gestione del fenomeno migratorio risente anche e soprattutto della capacità di costruire quelle modalità di lavoro di rete che consentono ai servizi del territorio di rispondere puntualmente e in forma integrata ai mutevoli bisogni dei migranti.

All’interno di questo auspicabile sistema integrato e multilivello di governance locale dell’immigrazione un ruolo di primaria importanza lo ricoprono i Consigli Territoriali per I’Immigrazione (CC.TT.I.), istituiti dall’art. 3 della Legge n. 286/98 con “compiti di analisi delle esigenze e di promozione degli interventi da attuare a livello locale”, la cui presidenza, in forza del D.P.C.M. 18 dicembre 1999, è stata attribuita ai Prefetti.

Al fine di consolidarne il ruolo e di rafforzarne la funzione strategica di indirizzo nel governo territoriale dell’immigrazione, anche attraverso il ricorso al FAMI, il Ministero dell’Interno ha affidato a IPRS e CENSIS un servizio di sostegno ai CC.TT.I, orientato a:

  • potenziarne la capacità di monitoraggio e di analisi dei bisogni del territorio, anche attraverso il supporto della reportistica prevista dal progetto (monografie provinciali) che analizza i percorsi di integrazione in ciascuna provincia;
  • affiancarli, sulla base di questa migliorata capacità analitico-conoscitiva, nell’individuazione di specifici fabbisogni di integrazione;
  • tradurre gli stimoli raccolti in ipotesi progettuali da presentare al Ministero dell’Interno nell’ambito della capacity building e accompagnare le Prefetture, in qualità di soggetto proponente, nella successiva fase realizzativa e di monitoraggio delle attività progettuali.

 


Articoli Correlati:

 


Approfondimenti:

 

 

 

 

 

 

Foto di Mikke Strandberg da Pixabay

progetti correlati