5/3/2018

Incontri di Musica Sacra e Contemporanea 2018 – 3° giornata, 11 Marzo: “Interpretare il sentimento del sacro”

IPRS

Incontri di Musica Sacra e Contemporanea – Edizione dedicata alle tre Religioni del Libro

3° giornata, 11 Marzo: “Interpretare il sentimento del sacro”

L’Istituto Psicoanalitico per le Ricerche Sociali, in collaborazione con lIstituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi, con la Comunità Ebraica di Roma, con la Basilica di San Marco in Piazza Venezia, con il Centro Islamico Culturale d’Italia, con l’Ambasciata del regno del Marocco, con il Teatro di Roma, con il nulla osta del Vicariato di Roma – recuperando il progetto degli Incontri di Musica Sacra Contemporanea sviluppato dal 1988 al 2001 da Sandro Gindro – propone quattro concerti che attingono alle tradizioni musicali cattolica, ebraica, islamica e secolare; e due incontri di presentazione e discussione.

 

I Misteri Gaudiosi sono cinque episodi rapsodici politonali, caratterizzati da differenze timbriche e ritmiche che sottolineano i contenuti del testo. Il primo movimento, L’Annunciazione, è un andante guidato dalla voce del soprano. Il secondo movimento, l’allegretto del Magnificat, suggerisce una
condizione di estraniamento. Il terzo movimento è lento, dolce e cantabile per La Nascita di Gesù. La presentazione di Gesù al
Tempio, è una struggente espressione d’amore di Simeone verso Dio, affidata alla sola voce con il sostegno di note tenute dal violoncello. L’ultimo movimento è un Allegro che diviene tranquillo e severo, così come l’adolescente Gesù in mezzo ai Dottori del Tempio.
Il Presepio è ispirato dai versi di due testi distinti: il primo racconta la povertà della Sacra Famiglia; il secondo propone una ninna nanna che Maria canta per acquietare il Bimbo. I testi sono tratti dai Canti popolari della montagna lucchese.L’aspetto musicale rispetta la bipartizione: intervalli discendenti semitono-tono degli archi suggeriscono il sospiro affannoso di un animo affranto; un oscillatorio accompagnamento cullante e rassicurante, alterna momenti pacati ad altri mossi.
Il Cantico delle Creature, commissionato dai Solisti Aquilani nel 2005 è stato eseguito in Italia e soprattutto in Estremo Oriente, dove la musica del Maestro romano è molto apprezzata. I versi di Frate Francesco, sono musicati in maniera integrale e fedele al testo originale; alcuni stilemi tipici della musica contemporanea si fondono con atmosfere modali e medievali vicine al Canto Gregoriano creando un’atmosfera mistica ma non liturgica, e cercando di assecondare di volta in volta le immagini evocate dai versi. La versione originale per soprano, orchestra d’archi, pianoforte e coro; nella versione proposta, alla minore massa sonora si sostituisce la ricchezza dei colori e la leggerezza espressiva.
Mario Castelnuovo-Tedesco, pur essendo educato secondo la tradizione ebraica, non disdegnò di scrivere parecchie opere basate su temi tratti dal Nuovo Testamento. Evangélion è una meditazione sui fatti narrati nel Vangelo, intrisa di lirismo e di drammaticità. Della quasi sconosciuta raccolta, che si apre con l’Annunciazione e termina con le ultime parole di Cristo sulla croce e con la Resurrezione, saranno eseguiti sei brani.
Il Requiem è stato scritto in memoria di Carmine Siniscalco, caro amico recentemente scomparso, grande intellettuale e promotore dell’arte contemporanea con lo “Studio S”, centro d’incontri fra le varie correnti estetiche. Amico di Goffredo Petrassi, è stato attento conoscitore del linguaggio musicale. La composizione segue il testo latino – lingua sacra –  scandendo i diversi quadri musicali . La voce solista e l’organico cameristico sottolineano una dimensione intima, un omaggio poetico, distante da intenzioni celebrative.

 

Terzo Incontro: “Interpretare il sentimento del sacro”

Domenica 11 marzo, ore 21.00

Basilica di San Marco Evangelista, Piazza San Marco 1 (Piazza Venezia), Roma

Ingresso libero

Concerto di Musica Sacra su temi della tradizione cattolica.

Programma:

Sandro Gindro: Misteri Gaudiosi (quartetto di fiati, quartetto d’archi, soprano)

Luciano Bellini: Cantico delle Creature (quartetto di fiati, quartetto d’archi, pianoforte, soprano)

Mario Castelnuovo Tedesco: Evangelion  (pianoforte)

Enrico Marocchini: Requiem (quartetto di fiati, quartetto d’archi, pianoforte, soprano)

Nino Rota: Il Presepio (quartetto d’archi, soprano)

Interpreti: Marta Vulpi (soprano), Roberto Murra (pianoforte), Quartetto d’archi e Quartetto di Fiati degli Incontri, Paolo Lepore (direttore).

 

Per Info e Prenotazioni: 06.32652401- iprs@iprs.it

Per il calendario di tutti gli incontri e per approfondimenti cliccare QUI

Condividi questo articolo