13/10/2017

Estetica Italiana Contemporanea. Un libro di Mario Perniola

IPRS

  Presentazione del libro

Estetica Italiana Contemporanea

Trentadue autori che hanno fatto la storia degli ultimi cinquant’anni

di Mario Perniola

Acquista On Line

Ingresso libero con prenotazione

L’IPRS, L’ISAP  e l’IREP sono lieti di comunicare che Venerdì 13 ottobre, ore 18.00 presso l’Istituto Psicoanalitico per le Ricerche Sociali di Roma in Passeggiata di Ripetta n. 11, si terrà la presentazione del libro di Mario Perniola, edito da Bompiani  nella collana Tascabili Saggistica

Il Libro

Si sa che l’Italia è un paese estetico. Meno noto è che essa ha prodotto nel corso degli ultimi cinquant’anni un cospicuo numero di pensatori di alto livello che hanno portato un contributo originale e innovativo aprendo orizzonti inediti su che cosa è il bello e che cosa è l’arte. Tra questi i più noti sono Gillo Dorfles, Luigi Pareyson, Umberto Eco, Italo Calvino, Gianni Vattimo, Massimo Cacciari, Giorgio Agamben, Guido Ceronetti. Ma non dovrebbero essere ignorati anche molti altri poco conosciuti come i filosofi Andrea Emo e Gianni Carchia, la femminista Carla Lonzi, e lo stilista Quirino Conti. Essi hanno ripensato in modo nuovo alcune categorie estetiche (armonia, ironia, sublime, tragico, arguzia, acutezza) che appartengono al patrimonio culturale plurisecolare della cultura italiana. Si sono confrontati con la realtà politica, sociale, antropologica del loro paese e hanno trovato nell’ambito dell’estetica soluzioni che suggeriscono stili di vita e modi di sentire capaci di aprire spazi di libertà e di autenticità.

Programma 

Alle ore 18.00, presso la sala conferenze IPRS, oltre l’autore Mario Perniola,  che avrà modo di presentare il suo volume spiegando i temi e i contenuti del libro, saranno presenti Giampiero Moretti (docente di estetica, Istituto Orientale di Napoli), Fabrizio Scrivano (docente di Letterature Comparate, Università di Perugia) e Raffaele Bracalenti (Presidente IPRS).

Per rimanere aggiornati:

Seguiteci sui nostri social:  Facebook  Linkedin  Twitter 

 

 

Apri la pubblicazione

Condividi questo articolo